Categorie
BISOGNO D'AIUTO?

TECNICHE DI STAMPA

Non esiste per noi la parola impossibile!

Realizziamo progetti di stampa in grado di soddisfare il cliente più esigente (l'abbiamo testato su noi stessi!)

La personalizzazione del gadget è la parte realmente visibile di tutta la campagna pubblicitaria. É l'oggetto che farà viaggiare il tuo logo e lo renderà riconoscibile.

Per questo dedichiamo grande attenzione a questa fase offrendoti una consulenza in grado di indicarti la migliore tecnica di stampa in base al risultato che vuoi ottenere. 

Il nostro reparto grafico ti fornirà una simulazione con rendering per darti un'idea reale del prodotto finito.

Disponiamo di oltre 10 tecniche di stampa.

 

Descrizione

La tampografia (in inglese Pad printing) è un metodo di stampa indiretta. Si ipotizza che l’origine sia dovuta all'esigenza da parte di orologiai svizzeri di stampare con precisione i quadranti degli orologi (anni ’50 del secolo scorso).

Si effettua con un macchinario che attraverso il suo tampone in silicone, preleva l’inchiostro dal cliché e lo trasferisce sulla superficie dell’oggetto. Sostanzialmente la dinamica è come quella di un timbro e si potrebbe definire come un sistema che permette di trasferire immagini e grafiche 2D su oggetti e superfici 3D.

Alcuni materiali necessitano di un pre-trattamento con fiammeggiatura, additivi o tempi di asciugatura più lunghi (come vetro, ceramica e metallo).

 

Pro e contro

Qualsiasi materiale

Qualsiasi forma

Economico

 

Χ Basso trasferimento di inchiostri chiari su materiali scuri

Χ Dimensioni di stampa limitate

Χ Tempi asciugatura più lunghi (metallo, vetro, ceramica)

Descrizione

Sebbene la serigrafia sia stata introdotta in Europa dall’Estremo Oriente durante il Medioevo (la sua origine è in Cina), ha conosciuto un largo utilizzo solo in tempi più recenti.

La serigrafia è una tecnica di stampa che utilizza come matrice un tessuto attraverso il quale si trasferisce l’inchiostro sul supporto. La matrice serigrafica, originariamente costituita da una maglia di seta, è oggi sostituita da nylon o altre fibre artificiali, che vengono impermeabilizzate tramite un’emulsione in aree  ben delimitate in modo da consentire all’inchiostro di permeare attraverso i fori della maglia non otturati e passare sul supporto. Il passaggio dell’inchiostro attraverso il tessuto serigrafico avviene tramite la leggera pressione di una barra, detta spremitore o racla, dotata di un bordo in gomma che preme contro il materiale da stampare. 

Il tipo di lavorazione permette di poter utilizzare questa tecnica di stampa su ogni tipo di materiale: plastica, nylon, abs, tessuto, metallo, …. purché si tratti di superfici piane. Si usa anche per personalizzare braccialetti identificativi in vinile e braccialetti identificativi in tyvek.

Quando ci sono lavorazioni con un elevato livello di dettagli da stampare o a più colori o materiali che si deformano con il calore in fase di asciugatura (PVC, PE, ecc.) si preferisce optare per la stampa con transfer serigrafico.

 

Pro e contro

✓ Ottima copertura e tenuta di stampa

Durata nel tempo

Stampa su grandi formati

 

Χ Difficoltà di stampa di dettagli piccoli

Χ Stampa a più colori più impegnativa

Χ Utilizzabile solo su superfici piatte e senza ingombri

 

Descrizione

Il testo o il logo in formato digitale vengono inviati alla macchina laser. Un raggio laser incide lo strato superficiale dell’oggetto rendendo il logo visibile. Il tempo di realizzazione dipende dalla superficie da incidere, può andare da alcuni secondi da una piccola riga di testo a qualche minuto per un quadrato 10x10 cm. Questo tipo di personalizzazione è incolore e l’effetto dipende dal materiale che si incide. Sul metallo avrà un effetto graffiato, su legno, carta e pelle un effetto bruciato.

 

Pro e contro

✓ Personalizzazione indelebile

✓ Personalizzazione a dati variabili (es. nomi, numeri)

Nessun prodotto chimico necessario

 

Χ Non è possibile scegliere colore di stampa

Χ Dimensioni personalizzazione limitate

Χ Tempo impiegato in funzione della dimensione

Descrizione

Il transfer serigrafico consiste nella stampa digitale realizzata su un foglio di carta siliconata adatto al trasferimento a caldo. Al foglio di carta viene applicato uno strato di colla nella stessa forma del logo e una speciale polvere. Tramite una pressa a caldo, la colla diventa liquida e la pressione permette l’aderenza del foglio all’articolo. Una volta raffreddato, la carta viene rimossa e il logo rimane sull'articolo.

 

Pro e contro

✓ Colori brillanti

✓ Nessun limite di colori

✓ Piccoli dettagli stampabili

 

Χ Tempi più lunghi e maggior costo dovuto al processo di applicazione

Χ Solo su superfici piatte e senza ingombri

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Descrizione

Il doming è una stampa digitale su un’etichetta adesiva che risulta essere ricoperta da una resina il cui arrotondamento crea l’effetto di una lente di ingrandimento. La resina protegge dall’alterazione i colori del logo e dai graffi. Viene utilizzata ad esempio per personalizzare anche oggetti non promozionali (armadietti, telefoni, televisori, impianti, elettrodomestici, ecc.)

 

Pro e contro

✓ Realizzabile qualsiasi forma

✓ Finitura elegante

 L'etichetta può essere conservata e applicabile all’occorrenza

 

Χ Applicabile solo su superfici piane

Χ Non indicato per tessuti

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Descrizione

Il logo è stampato tramite un plotter su uno speciale rotolo di carta a base bianca pre-incollato su un supporto.

Un cutter taglierà la forma desiderata del logo e successivamente con l'uso di una pressa a caldo viene applicato il trasferimento sull'articolo da personalizzare.

Pro e contro

✓ Colori brillanti

✓ Nessun limite di colori

✓ Qualsiasi forma

 Piccoli dettagli stampabili

Adatto a piccoli ordini

 

Χ Adatto solo a forme semplici senza piccoli dettagli

Χ Non indicato per tessuti

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Χ Corrispondenza a pantone non realizzabile (CMYK)

 

Descrizione

Indicato per un numero basso di pezzi e per tutte le superfici piane.

Tramite una stampante digitale UV collegato a un PC il file del logo viene stampato direttamente sull’oggetto tramite le testine di stampa. Nel frattempo una lampada UV asciuga l’inchiostro. La stampante in CMYK ma anche il bianco.
Questa tecnica di stampa è molto indicata per richieste in cui è necessario avere il prodotto stampato a più colori, in tempi rapidi e anche su bassi quantitativi.

Purché la superficie sia uniforme e piatta.

Pro e contro

✓ Qualità fotografica

Stampa del bianco

Rapidi tempi di stampa

Elevato numero di colori

 

Χ Corrispondenza a pantone non fedele

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Descrizione

Il logo è stampato tramite un plotter su uno speciale rotolo di carta a base bianca pre-incollato su un supporto. Un cutter taglierà la forma desiderata del logo e gli adesivi sono pronti per l'uso.

Pro e contro

Colori brillanti

✓ Nessun limite di colori

✓ Qualsiasi forma

✓ Piccoli dettagli stampabili

 

Χ Adatto solo a forme semplici senza piccoli dettagli

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Χ Corrispondenza a pantone non realizzabile (CMYK)

Descrizione

Una speciale stampante digitale permette di stampare il logo direttamente sui capi d’abbigliamento in cotone e consente di stampare immagini a colori anche con inchiostro bianco. Un successivo passaggio sotto una pressa a caldo permette di rafforzare e stabilizzare il colore. Per i colori scuri è necessario utilizzare uno speciale liquido di pretrattamento per una migliore adesione.

Pro e contro

✓ Qualità fotografica

✓ Vettoriale non necessario

✓ Piccoli dettagli stampabili

✓ Adatto a piccoli ordini

 

Χ Corrispondenza a pantone più fedele

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Χ Tecnica costosa e lenta

Χ Pre-trattamento su tessile di colore scuro

Χ Utilizzabili su tessile con 90% min di cotone

Descrizione

Il logo è stampato tramite un plotter su uno speciale rotolo di carta a base bianca pre-incollato su un supporto.

Un cutter taglierà la forma desiderata del logo e successivamente con l'uso di una pressa a caldo viene applicato il trasferimento sull'articolo da personalizzare.

Pro e contro

Colori brillanti

✓ Nessun limite di colori

✓ Qualsiasi forma

✓ Piccoli dettagli stampabili

✓ Adatto a piccoli ordini

 

Χ Adatto solo a forme semplici senza piccoli dettagli

Χ Non indicato per tessuti

Χ Costo aumenta in base ai cm2

Χ Corrispondenza a pantone non realizzabile (CMYK)

Descrizione

La goffratrice è costituita da un cilindro riscaldabile in acciaio con delle incisioni in rilievo.

Il logo viene premuto nel materiale dell’articolo. Il materiale deve essere abbastanza spesso da resistere alla pressione della macchina e la superficie deve essere uniforme e piatta. Il logo, una volta impresso, può essere stabilizzato mediante appropriato trattamento ad elevata temperatura o grazie alla presenza di idonee sostanze apprettanti.

Pro e contro

Effetto elegante ed esclusivo

Nessun prodotto chimico necessario

 

Χ Piccoli dettagli non realizzabili

Χ Dimensioni di stampa limitate

 

Descrizione

Si tratta di una tecnica resistente e di alta qualità usata in genere per abbigliamento da lavoro o per capi di maggior valore.

Necessita di un impianto che permette di ridisegnare il logo dal file in digitale per calcolare numero di punti del ricamo, dimensioni e colori del logo e calcolare l’ecquivalente costo di stampa.

Consigliato su quantità superiori a 50 pezzi per ammortizzare applicato un anello su due lati dell’articolo che deve essere ricamato. Quindi l’oggetto viene posto sotto una grande seminatrice le cui teste di semina possono contenere fino a 15 aghi.

 

Pro e contro

Personalizzazione esclusiva

Personalizzazione duratura nel tempo

Elevato numero di colori

 

Χ Corrispondenza a pantone non realizzabile

Χ Piccoli dettagli non realizzabili (min. 5 mm)

Χ Costo aumenta in base ai cm2

 

 

Mandaci la tua richiesta impossibile e mettici alla prova!